Cartolina Famiglia Capitoni
Capitoni Vino News

TROCCOLONE

L'ULTIMA NOSTRA INTERPRETAZIONE DI SANGIOVESE
DOVE NASCE E’ nato dalla volontà di valorizzare le uve provenienti da una singola porzione di vigneto che,vinificate separatamente ormai da diversi anni, ci davano sempre un vino particolarmente interessante per ricchezza di profumi e freschezza nella beva.
PERCHÉ L’ANFORA Consapevoli di queste potenzialità si è cercato un contenitore che permettesse la fermentazione delle uve e l'evoluzione del vino ricavato, esaltandone le caratteristiche originarie e gli aromi varietali. Dopo alcune prove fatte a partire dalla vendemmia 2012, siamo arrivati alla conclusione che il modo migliore sarebbe stato quello di utilizzare la terracotta. Un lungo percorso di ricerca delle giuste caratteristiche ci ha portato a scegliere 2 giare in terracotta da 5 hl costruite con terra dell'Impruneta (una zona particolare della Toscana), realizzate manualmente con la tecnica denominata "a colombino" cioè non vengono utilizzati stampi, tutta la superficie è lasciata al naturale, senza alcuna smaltatura, vetrificazione o altro intervento.

Vinitaly 2016

Vi aspettiamo al Vinitaly, padiglione 9 Toscana stand C13 c/o WineSoul per assaggiare insieme le nuove annate di:
"Capitoni" 2012
"Frasi" 2012 e l'ultimo nato
"Troccolone" 2015 fermententato e affinato in anfora

BUY WINE

Firenze 12-13 Febbraio 2016

CAPOLAVORI DEL GUSTO 30/31 GENNAIO 2016 WINE&SIENA PALAZZO SALIMBENI

Vi aspettiamo con le nostre interpretazioni di Sangiovese

VENDEMMIA 2015

Eccoci qua, stanchi, ma soddisfatti.
Terminata la vendemmia, adesso lo possiamo dire: “2015 annata molto, molto buona”.
Come scritto nel post di mezzo agosto, l'andamento stagionale di questo millesimo, ci faceva immaginare che avremmo raccolto uve di ottima qualità e così è stato.

Leggi tutto

<< Previous 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 Next >>

Botti cantina Capitoni
Capitoni Frasi
Capitoni Orcia
Capitoni Orcia Doc

"Capitoni" - Orcia D.O.C.

Frutto di quattro ettari di vigneto impiantato nel 1999. Ottimamente esposto: a mezzogiorno le chiome delle viti proiettano le loro ombre in modo perfettamente perpendicolare ai pedoni. Poste ad un'altezza di 464 m slm, le viti godono di un terreno di medio impasto composto di stratificazioni di argille e sabbie. In particolare sono ben visibili i frammenti di tante conchiglie fossili risalenti al Pliocene/Pliocene inferiore, cioè 4/5 milioni di anni fa, quando l'intera area risultava sommersa dal mare. Ha una densità d’impianto di 5.000 ceppi per ettaro, allevati a cordone speronato unilaterale. In totale 14.000 viti di Sangiovese e 6.000 di Merlot.

All'assaggio, pur con le evidenti varianti dovute alle diverse vendemmie, risulta un vino ampio, con aromi che ricordano frutti rossi e neri, sentori di tostatura, lievi speziature, armonia ed equilibrio con allunghi ricchi di sapidità. Caratteristica quest'ultima, dovuta proprio alla particolarità dei terreni dove vivono le viti e che conferisce ai vini una personalità unica e molto riconoscibile, motivo per noi, di grande soddisfazione.                 
  
Scheda tecnica annata 2012
 
Uvaggio: Sangiovese 80%, Merlot 20%  
Epoca di vendemmia: Merlot seconda settimana di settembre, Sangiovese prima settimana di ottobre
Raccolta delle uve: manuale in ceste forate
Vinificazione: dopo una delicata pigia-diraspatura, l'uva ha fermentato in tini di acciaio a temperatura controllata per 18 giorni. Durante tale periodo abbiamo effettuato rimontaggi e follature manuali
Fermentazione: avvenuta in maniera naturale con i lieviti autoctoni, senza nessuna aggiunta di lieviti selezionati
Affinamento: in barrique per 24 mesi, poi in bottiglia per altri 12 mesi in ambiente termo-condizionato. Con il passare degli anni il vino evolverà ulteriormente, crescendo in eleganza e morbidezza
Data di imbottigliamento: 27 Luglio 2015
Numero di bottiglie prodotte: 15.000
 
Titolo alcolometrico: 15 %
Acidità totale: 5,77 g/l
Estratto secco: 33,2 g/l